Tipologie di procedimento

Dlgs 14 marzo 2013, n. 33
articolo 35 commi 1, 2

Obblighi di pubblicazione relativi ai procedimenti amministrativi e ai controlli sulle dichiarazioni sostitutive e l'acquisizione d'ufficio dei dati

1. Le pubbliche amministrazioni pubblicano i dati relativi alle tipologie di procedimento di propria competenza. Per ciascuna tipologia di procedimento sono pubblicate le seguenti informazioni:
a) una breve descrizione del procedimento con indicazione di tutti i riferimenti normativi utili;
b) l'unità organizzativa responsabile dell'istruttoria;
c) l'ufficio del procedimento, unitamente ai recapiti telefonici e alla casella di posta elettronica istituzionale, nonchè, ove diverso, l'ufficio competente all'adozione del provvedimento finale, con l'indicazione del nome del responsabile dell'ufficio, unitamente ai rispettivi recapiti telefonici e alla casella di posta elettronica istituzionale;
d) per i procedimenti ad istanza di parte, gli atti e i documenti da allegare all'istanza e la modulistica necessaria, compresi i fac-simile per le autocertificazioni, anche se la produzione a corredo dell'istanza è prevista da norme di legge, regolamenti o atti pubblicati nella Gazzetta Ufficiale, nonchè gli uffici ai quali rivolgersi per informazioni, gli orari e le modalità di accesso con indicazione degli indirizzi, dei recapiti telefonici e delle caselle di posta elettronica istituzionale, a cui presentare le istanze;
e) le modalità con le quali gli interessati possono ottenere le informazioni relative ai procedimenti in corso che li riguardino;
f) il termine fissato in sede di disciplina normativa del procedimento per la conclusione con l'adozione di un provvedimento espresso e ogni altro termine procedimentale rilevante;
g) i procedimenti per i quali il provvedimento dell'amministrazione può essere sostituito da una dichiarazione dell'interessato, ovvero il procedimento puo' concludersi con il silenzio assenso dell'amministrazione;
h) gli strumenti di tutela, amministrativa e giurisdizionale, riconosciuti dalla legge in favore dell'interessato, nel corso del procedimento e nei confronti del provvedimento finale ovvero nei casi di adozione del provvedimento oltre il termine predeterminato per la sua conclusione e i modi per attivarli;
i) il link di accesso al servizio on line, ove sia già disponibile in rete, o i tempi previsti per la sua attivazione;
l) le modalità per l'effettuazione dei pagamenti eventualmente necessari, con le informazioni di cui all'articolo 36;
m) il nome del soggetto a cui è attribuito, in caso di inerzia, il potere sostitutivo, nonchè le modalità per attivare tale potere, con indicazione dei recapiti telefonici e delle caselle di posta elettronica istituzionale;

2. Le pubbliche amministrazioni non possono richiedere l'uso di moduli e formulari che non siano stati pubblicati; in caso di omessa pubblicazione, i relativi procedimenti possono essere avviati anche in assenza dei suddetti moduli o formulari. L'amministrazione non può  respingere l'istanza adducendo il mancato utilizzo dei moduli o formulari o la mancata produzione di tali atti o documenti, e deve invitare l'istante a integrare la documentazione in un termine congruo. 

Carta di identità elettronica (CIE) e foto autenticate

Responsabile di procedimento: FEDERICO MARCO
Responsabile di provvedimento: FEDERICO MARCO
Responsabile sostitutivo: CAPUANO LORENZO

Descrizione

CARTA D’IDENTITÀ PER CITTADINI ITALIANI, COMUNITARI ED EXTRACOMUNITARI – C.I.E.

 Destinatari del servizio

Cittadini italiani, comunitari ed extracomunitari, residenti ad Anacapri.

Si può richiedere la carta d’identità in formato elettronico (CIE) presso un Comune diverso da quello di residenza, previo nulla osta all’emissione del documento da parte del Comune di residenza, solo per gravi e comprovati motivi di impossibilità a recarsi presso il proprio Comune di residenza.

Per i cittadini comunitari ed extracomunitari residenti, la carta d'identità ha esclusivamente valore di documento di riconoscimento e non costituisce titolo per l'espatrio.

 

Italiani residenti all'estero

I cittadini italiani residenti all'estero e iscritti all'Anagrafe degli Italiani Residenti Estero (A.I.R.E.) possono recarsi presso il Consolato italiano di appartenenza nello stato estero di residenza per il rilascio della C.I.E.,  oppure presso lo sportello anagrafico di un Municipio per il rilascio della carta di identità in formato cartaceo.

 

Richiesta da parte di cittadini Unione Europea residenti in Italia

La carta è rilasciata non valida ai fini dell’espatrio. Oltre alla documentazione prevista per i cittadini italiani, i cittadini comunitari devono esibire l’attestato di soggiorno, rilasciato dal Municipio e passaporto o altro documento di identità valido.

 

Richiesta da parte di cittadini extra comunitari residenti in Italia

La carta è rilasciata non valida ai fini dell’espatrio. Oltre alla documentazione prevista per i cittadini italiani, i cittadini extra comunitari devono esibire il documento di riconoscimento valido e il permesso di soggiorno non scaduto, rilasciato dalla Questura competente. 

 In caso di permesso di soggiorno scaduto, i cittadini extra comunitari devono presentarlo insieme all’originale della ricevuta attestante l’avvenuta richiesta di rinnovo presentata prima della scadenza del permesso di soggiorno o entro 60 giorni dalla scadenza dello stesso. 

 

Documentazione

 Occorre presentarsi personalmente presso lo sportello anagrafico del Municipio, muniti di:

  1. Una fototessera, in formato cartaceo, recente, su fondo chiaro, posa frontale, a capo scoperto, salvo le esenzioni per motivi religiosi. I tratti del viso devono essere comunque  ben visibili, senza occhiali scuri, ovvero in formato elettronico, su supporto usb (la fototessere dovrà essere dello stesso tipo di quelle utilizzate per il passaporto).

La foto deve avere le seguenti caratteristiche e dimensioni richieste dal Ministero dell’Interno: definizione immagine almeno 400 DPI; dimensione del file massimo 500 KB; formato del file .jpg; (ovvero in formato elettronico, su supporto usb)

dimensioni della foto: larghezza 35 mm, altezza minima 45 mm;

              Il personale allo sportello non è abilitato a modificare l’immagine.

  1. eventuale carta d’identità scaduta; un valido documento di riconoscimento, in mancanza del quale occorre la presenza di due persone maggiorenni, munite di documento d’identità valido, che in base a fatti concreti (parentela, affinità, vicinato, ecc.) siano in grado di testimoniare l’identità del richiedente;
  2. codice fiscale o tessera sanitaria al fine di velocizzare le attività di registrazione.

È obbligatoria la rilevazione delle impronte digitali.

Se il documento deve essere valido per l’espatrio, occorre compilare e sottoscrivere una dichiarazione, su modello fornito allo sportello, in cui si dichiara di non trovarsi in nessuna condizione che ne impedisca il rilascio. In assenza di tale dichiarazione, verrà apposta la dicitura “non valida per l’espatrio”.

La CIE può essere richiesta in qualsiasi momento ed essere rinnovata a decorrere dal centottantesimo giorno precedente la scadenza.

Per i cittadini maggiorenni il documento ha validità decennale.

 

Per i cittadini minorenni

La CIE ha validità triennale per i minori di età inferiore a 3 e quinquennale per i minori di età compresa tra i 3 e i 18 anni.

Tutti i minorenni che viaggiano all’estero dovranno essere muniti di documento individuale.

 

Documentazione

Per ottenere la carta in versione  valida per l’espatrio occorre:

  1. presentarsi personalmente allo sportello anagrafico accompagnati dai genitori (o da chi esercita la responsabilità genitoriale), i genitori devono dare l’assenso all’espatrio, firmando e dichiarando sul modulo l’assenza di motivi ostativi all’espatrio. In assenza di altro documento di riconoscimento del minore i genitori sono tenuti ad attestarne l’identità.
  2. una fototessera, in formato cartaceo, recente, su fondo chiaro, posa frontale, a capo scoperto, salvo le esenzioni per motivi religiosi. I tratti del viso devono essere comunque ben visibili, senza occhiali scuri (ovvero in formato elettronico, su supporto usb).

              La foto deve avere le seguenti caratteristiche e dimensioni richieste dal Ministero dell’Interno: 

              definizione immagine almeno 400 DPI; dimensione del file massimo 500 KB;

              dimensioni della foto: larghezza 35 mm, altezza minima 45 mm; formato del file .jpg;

              Il personale allo sportello non è abilitato a modificare l’immagine.

  1. codice fiscale o tessera sanitaria al fine di velocizzare le attività di registrazione;
  2. la firma del minore se ha compiuto dodici anni.

È obbligatoria la rilevazione delle impronte digitali; 

 

Donazione organi e tessuti

In occasione del rilascio o rinnovo della carta d'identità l'Ufficiale d'anagrafe invita tutti i cittadini maggiorenni a esprimere liberamente, il proprio consenso o diniego alla donazione di organi o tessuti, dopo la loro morte. Qualora il cittadino sia favorevole ad esprimere la propria volontà, l'Ufficiale d'Anagrafe gli fornirà l'apposito modulo, avendo cura che lo stesso sia compilato integralmente e sia sottoscritto dal cittadino richiedente. Contestualmente, l'Ufficiale d'anagrafe inserirà l'informazione riportata nel modulo, in una procedura informatizzata e il dato relativo alla dichiarazione di volontà sarà acquisito telematicamente dal Servizio Informativo Trapianti (SIT).

Una copia del modello compilato e sottoscritto dal cittadino, insieme alla ricevuta cartacea attestante l'avvenuta trasmissione della dichiarazione di volontà, sarà consegnata allo stesso, avvertendolo che tale ricevuta non va conservata insieme alla sua carta d'identità. Questa ricevuta sarà l'unica documentazione attestante la dichiarazione sottoscritta poiché nulla verrà evidenziato sulla Carta d'identità. 

 

Richiesta duplicato (rectius rilascio nuova CIE)

Per richiedere il duplicato della carta d’identità in corso di validità, oltre alla sopra elencata documentazione, occorre in caso di deterioramento, consegnare la vecchia carta deteriorata; in caso di furto o smarrimento, esibire l’originale della denuncia presentata presso le autorità di Pubblica Sicurezza.

 Non è necessario chiedere una nuova carta se si cambia residenza, abitazione, professione o stato civile.

 

Tempi di risposta

Il documento richiesto allo sportello sarà consegnato, a cura del Ministero dell’Interno, a mezzo posta entro 6/7 giorni lavorativi presso il Municipio dove il documento è stato richiesto.

 

Costo del servizio

In caso di prima emissione, rinnovo alla scadenza o furto, il costo totale del rilascio è di € 20,00.

In caso di smarrimento e deterioramento il costo è di € 23,00

È possibile effettuare il pagamento con bancomat o carta di credito e attraverso la piattaforma :

http://www.cittadinodigitale.it/apspagopa/Payment/PagamentiAnonimi/ANACAPRI

Casi di rilascio della Carta d’identità in formato cartaceo (CIC)

I rilascio della carta d’identità in formato cartaceo (CIC), può avvenire solo in casi di motivata e comprovata urgenza.

 

SPID – Sistema Pubblico di Identità Digitale

La CIE consente di richiedere la propria identità digitale utile per l’accesso ai servizi in rete erogati dalle PP.AA. rendendo il relativo processo agevole e veloce poiché viene meno la necessità per il cittadino di farsi identificare dall’operatore dell’Identity provider prescelto. A tal fine occorre seguire le indicazioni riportate sul sito www.spid.gov.it.

In sede di presentazione della richiesta viene rilasciata la prima metà del PIN, la seconda metà del PIN, invece, viene ricevuta assieme alla Carta in busta chiusa.

 

Ricevuta richiesta CIE

Al termine della procedura il Comune, nelle more della consegna della CIE, rilascia al richiedente la ricevuta della richiesta della CIE, comprensiva del numero della pratica, unitamente alla prima parte dei codici PIN/PUK associati alla CIE stessa.

 

 


 

Chi contattare

Personale da contattare: DELLA FEMINA GAETANO
Conclusione tramite silenzio assenso: no
Conclusione tramite dichiarazione dell'interessato: no

Modulistica per il procedimento

Servizio online

Tempi previsti per attivazione servizio online: 2020
Facebook Twitter Linkedin
Recapiti e contatti
Via Caprile, 30 - 80071 Anacapri (NA)
PEC protocollo.comunedianacapri@pec.it
Centralino 081 8387111
P. IVA 00511550634
Linee guida di design per i servizi web della PA